Advanced
Cerca Fisioterapista
  1. Home
  2. Metodo Mezieres
Metodo Mezieres

Metodo Mezieres

Metodo Mezieres: Rieducazione Posturale Globale rivoluzionaria

La Rieducazione Posturale Globale con Metodo Mezieres occupa un posto di rilievo in ambito riabilitativo. E’ un metodo rivoluzionario che non ha niente a che vedere con la ginnastica cosiddetta correttiva. Anzi, è più giusto parlare di ginnastica posturale perché quella correttiva non esiste. Più avanti, ti spiegheremo perché, qual è la differenza sostanziale tra i due metodi.

I pazienti che presentano deficit e vizi posturali possono seguire, oltre agli esercizi terapeutici indicati dal Fisioterapista in base alle singole patologie, un percorso esclusivo, unico con la Rieducazione Posturale Globale.

Mediante l’esecuzione di determinate posture di trattamento, allungamenti, stiramenti e movimenti, il metodo Mezieres punta a mettere in tensione la catena muscolare posteriore per riequilibrare l’intera colonna vertebrale e gli arti.

Un aspetto importante di questo metodo consiste nella respirazione diaframmatica.

In questo focus, spieghiamo come funziona il metodo Mezieres per correggere la postura, per quali disturbi e patologie è più indicato, quali sono i vantaggi.

Metodo Mezieres: indicazioni, a cosa serve

metodo mezieres

Il metodo Mezieres risulta efficace sia nella prevenzione sia nel trattamento di tutte le patologie a carico della colonna vertebrale, degli arti inferiori e superiori.

In particolare, è indicato per discopatie e dismorfismi come la scoliosi idiopatica. Con questo metodo il recupero in caso di dorso curvo o iperlordosi lombare è molto veloce. Il paziente, se collaborerà e seguirà costantemente le indicazioni del Fisioterapista, otterrà risultati concreti e rapidi da questo trattamento.

Il Mezieres interviene su patologie ortopediche, traumatiche, reumatologiche e neurologiche.

Serve nel trattamento di tutte le problematiche alla colonna vertebrale, in particolare:

– discopatie (ernie discali cervicali, dorsali e lombari);

– dismorfismi (scoliosi, cifosi);

– asimmetrie;

– ipercifosi dorsale, dorso curvo, iperlordosi lombare;

– ginocchio varo e valgo;

– sciatalgia;

– brachialgia;

– cervicalgia;

– lombalgia.

L’importanza della respirazione diaframmatica

Il punto cardine del metodo Mezieres è la respirazione con il diaframma, il principale muscolo della respirazione.

Una disfunzione del diaframma può causare:

– riduzione o aumento delle curve fisiologiche del rachide lombare o dorsale;

– accorciamento dei muscoli;

– rigidità muscolare;

– dolore cervicale per sovraccarico funzionale di altri muscoli (scaleni e SCOM, muscoli inspiratori accessori che compensano il lavoro del diaframma).

Prima di iniziare con le sedute, il fisioterapista spiegherà al paziente come si esegue correttamente la respirazione diaframmatica.

Le 3 Squadre di Mezieres

Sono 3 le posizioni maggiormente utilizzate nel metodo Mezieres, le più efficaci per la messa in tensione di tutte le catene muscolari.

Descriviamo le 3 Squadre di Mezieres di seguito:

1a squadra: da supini si sollevano le gambe a 90°. Mentre esegue questa squadra, il soggetto è spinto ad adottare compensi per evitare l’allungamento, specie nelle zone più critiche coinvolte dalla retrazione. Non sempre queste zone coincidono con quelle indicate come dolorose dal soggetto. La causa del dolore, spesso, si origina in zone diverse da dove si manifesta.

2a squadra: da seduti mantenendo la schiena dritta a 90° gradi con gli arti inferiori allungati in avanti;

3a squadra: partendo dalla posizione eretta si piega il busto in avanti arrivando a poggiare i palmi delle mani a terra con le ginocchia lievemente piegate. Durante l’espirazione, il soggetto dovrà stendere le gambe: le mani non devono essere sollevate da terra. Così facendo, la catena muscolare posteriore verrà allungata.

Gli esercizi del metodo Mezieres

mezierista

Il metodo Mezieres (tecnica elaborata nel 1947 dalla fisioterapista francese Françoise Mezieres) ha l’obiettivo di allungare tutte le catene muscolari (colonna vertebrale, dai dischi ai muscoli) che presentano una particolare rigidità.

Il metodo consiste in una serie di posizioni ed esercizi (le cosiddette posture di trattamento) da adattare alle specifiche esigenze di ogni paziente. Si tratta di allungamenti, stiramenti e movimenti in grado di mettere in tensione le catene muscolari retratte ripristinando l’equilibrio di tutto il corpo.

Gli esercizi possono essere svolti in maniera attiva o passiva (con l’aiuto di un fisioterapista qualificato).

Inizialmente, le posture devono essere mantenute per 10 minuti circa per poi aumentarne gradualmente la durata nelle successive sedute.

Mediante l’esecuzione di semplici esercizi, è possibile risolvere problemi come lombalgia, cervicalgia, scoliosi ed ernia del disco.

E’ possibile integrare gli esercizi a corpo libero con tecniche complementari di terapia manuale (manipolazione, digitopressione, pompage, tecniche miofasciali).

Vantaggi e benefici della Rieducazione Posturale Globale

Sono numerosi e tutti importanti i vantaggi del metodo Mezieres:

– riduzione del dolore;

– eliminazione delle contratture;

– recupero della funzionalità articolare e muscolare;

– aumento della forza ed elasticità dei muscoli;

– miglioramento della postura eretta, del tono/trofismo muscolare e del dispendio energetico muscolare;

– arresto dell’evoluzione della scoliosi;

– riduzione delle curve di cifosi e iperlordosi;

– miglioramento della consapevolezza corporea (propriocezione).

Un deficit posturale (da verificare sottoponendosi all’Esame Baropodometrico) può innescare l’insorgenza di dolori lombari o in altre aree corpo. Rompe l’equilibrio della struttura muscolo-scheletrica e va assolutamente corretto.

In fase di valutazione globale e distrettuale da parte del posturologo o fisioterapista/mezierista, vengono individuati i punti di squilibrio e di maggior sovraccarico, le tensioni muscolari, i muscoli accorciati per  pianificare un percorso di riequilibrio posturale personalizzato.

Durata del trattamento

posturale mezieres

Ogni seduta dura circa 50 minuti.

Oltre agli esrcizi suddetti, il metodo include una terapia manuale allo scopo di preparare il paziente.

Generalmente, il trattamento dura 3 mesi da applicare una volta a settimana.

Il trattamento di una scoliosi necessita, invece, di un percorso da 6 a 12 mesi in base al livello di gravità della rotazione scoliotica.

Il percorso verrà supervisionato costantemente da periodici controlli ortopedici.

Il fisioterapista assegnerà al paziente delle autoposture da ripetere a casa per mantenere il beneficio della seduta settimanale.

Ginnastica correttiva e metodo Mezieres: due mondi diversi

La cosiddetta ginnastica correttiva non esiste. E più giusto chiamarla ginnastica posturale che però, rispetto al metodo Mezieres, non è riabilitativa né tantomeno definitiva.

La ginnastica posturale non fa parte della Riabilitazione vera e propria, non è correttiva e non risolve deficit posturali.

Questo tipo di ginnastica può servire a scopo preventivo per soggetti che non presentano disturbi, patologie o deficit posturali rilevanti.

La ginnastica posturale è di gruppo, standardizzata, mentre il metodo Mezieres è individuale, personalizzato (necessita della costante azione del terapista per mantenere in tensione le catene muscolari).

La Rieducazione Posturale Globale con metodo Mezieres è una terapia riabilitativa unica nel suo genere e definitiva, a lungo termine, in grado di evitare recidive. Il tipo di allungamento previsto non è semplice stretching.

A differenza della ginnastica posturale, l’approccio del metodo Mezieres richiede una grande precisione, è graduale e globale: si lavora su tutto il corpo, non su un muscolo specifico.

Controindicazioni

Il metodo Mezieres può essere applicato a soggetti di tutte le età.

E’ indicato anche per i pazienti con ernia espulsa, ma soltanto in assenza di infiammazione acuta o di alterazioni sensitivo/motorie di una certa entità.

Il metodo Mezieres è controindicato in caso di:

– Gravidanza;

– Infezioni e infiammazioni di tipo acuto;

– Neoplasie;

– Stati psicotici.

 

  • Condividi:

Lascia Commento