Advanced
Cerca Fisioterapista
  1. Home
  2. Testa pesante e confusa: colpa della cervicale?
Testa pesante e confusa: colpa della cervicale?

Testa pesante e confusa: colpa della cervicale?

Testa pesante e confusa:scopriamo le cause

La sensazione di testa pesante e confusa associata a vertigini o giramenti, è un disturbo molto frequente che può dipendere da diversi fattori o cause. Spesso questo disturbo si associa ad altri sintomi come:

  • Sensazione di pesantezza agli occhi
  • Stress
  • Dolore o sensazione di rigidità alla cervicale
  • Difficoltà nella concentrazione
  • Cefalee
  • Giramenti di testa

Parliamo di un disturbo che può manifestarsi anche senza una specifica presenza di sintomi cervicali, nonostante questa sensazione sia associata spesso ad eccessive tensioni muscolari del rachide cervicale.

Quali possono essere la cause di questo disturbo?

rimedi testa pesante

Questo disturbo può innescarsi per diversi fattori di svariata natura, da cause di origine neurologica, viscerale o muscolo-scheletrica, in questo articolo ne illustreremo alcune per poi soffermarci maggiormente su quelle legate alla cervicale (muscolo-scheletriche), che rappresentano in percentuale le più frequenti.

Questa sensazione è prevalentemente legata ad un eccessivo sforzo della muscolatura cervicale, che causa tensioni. La domanda che dobbiamo porci è cosa può provocare lo svilupparsi di queste importanti tensioni alla cervicale?

  • Eccessiva tensione muscolare dovuta ad un errato atteggiamento posturale, (scoliosi, svolgimento di gesti e azioni ripetute, continuo utilizzo di dispositivi elettronici) un’errata postura può determinare un sovraccarico funzionale del rachide cervicale per un alterata distribuzione delle sollecitazioni meccaniche, non più equilibrate.
  • Tensione cervicale che può essere provocata da importanti eventi traumatici, per esempio un colpo di frusta può coinvolgere tutta la muscolatura cervicale innescando contratture come meccanismo di difesa dal dolore.
  • Metabolismo alterato: soprattutto nei soggetti che hanno una cattiva alimentazione, la carenza di sostanze nutritizie o un non adeguato smaltimento delle sostanze di scarto del nostro organismo possono provocare importanti stress muscolari-scheletrici.
  • Stress: qualsiasi stress di tipo emotivo, come quelli familiari o lavorativi, innesca delle risposte neurofisiologiche importanti da non sottovalutare, in particolar modo lo stress stimola in nostro sistema nervoso vegetativo (simpatico) innescando una serie di alterazioni ormonali e vascolari. Il mantenimento di una condizione di stress può incrementare il tono muscolare in modo significativo irrigidendo le strutture muscolari. In particolar modo queste tensioni da stress si verificano sul distretto cervicale rendendo la muscolatura debole e facilmente affaticabile.
  • Cervicoartrosi: la degenerazione dei dischi e del rachide cervicale per l’instaurarsi di processi artrosici, può favorire l’insorgenza di questo disturbo e di queste sensazioni.
  • Sedentarietà: può determinare una scarsa tonicità della muscolatura del collo non permettendo il corretto sostenimento del capo e con conseguenti tensioni muscolari per l’eccessivo sforzo a cui sono sottoposte le strutture.
  • Colpi di freddo, che possono causare contratture cervicali.

Rimedi e cura: fisioterapia per testa pesante e confusa

fisioterapia per problemi cervicali

Per alleviare la sensazione di pesantezza alla testa e di confusione, nel caso in cui la causa si correlata alla cervicale, occorre innanzitutto migliorare il trofismo e il tono della muscolatura del collo, migliorare il metabolismo attraverso un’equilibrata alimentazione e ridurre le conseguenze muscolo-scheletriche che innesca lo stress.

Gli obbiettivi del trattamento fisioterapico sono:

  • Ridurre la sintomatologia e alleviare questa sensazione di pesantezza
  • Recuperare la mobilità cervicale e ridurre le tensioni muscolari
  • Trattamento delle cause scatenanti

Ovviamente il trattamento si modifica in relazione alla causa scatenante, sicuramente un ruolo importante nella gestione di questi sintomi lo ha la fisioterapia, che dopo un’accurata valutazione funzionale necessaria per comprendere le cause e le caratteristiche di questa sensazione sceglierà con quale approccio riabilitativo intervenire:

  1. In presenza di questi disturbi dovuti a sbagliati atteggiamenti posturali sarà opportuno intervenire con una rieducazione posturale con l’obiettivo di migliorare la postura e ripristinare il corretto equilibrio muscolo scheletri.
  2. Svolgimento di esercizi funzionali con l’obiettivo di ridurre le tensioni della muscolatura cervicale.
  3. Stretching: sottopone ad allungamento la  muscolatura cervicale per ridurne le tensioni e gli accorciamenti muscolari.
  4. Terapia manuale: attraverso l’impiego di diverse tecniche manuali come il massaggio decontratturante, trattamento dei trigger-point mio fasciali, manipolazioni vertebrali, pompage il fisioterapista può intervenire in modo incisivo nei confronti di questo disturbo alleviando la sintomatologia.
  5. Kinesio taping: può alleviare e migliorare questa sensazione di pesantezza e confusione cervicale, riducendo il sovraccarico muscolare.
  6. Rinforzo della muscolatura del collo renderli più efficienti.
  • Condividi:

Lascia Commento